Logo stampa
800 185 075 800 185 075

Discarica per Rifiuti Non Pericolosi (RSI2) di Modena AREA 3

Via Caruso 150, Modena

  • 1 / 1   Dettaglio discarica

Pagina aggiornata al 4 gennaio 2017

 
    Tipo discarica
    rifiuti stabilizzati e solidificati con leganti idraulici provenienti esclusivamente dal vicino impianto di inertizzazione "SOLIROC"
    Operatività
    in gestione post-operativa dal 2016
    Volume utile complessivo
    ad oggi il complesso delle discariche "RSI" è suddiviso dalla linea alta velocità in due corpi. Il corpo a Nord della linea alta velocità ("RSI1") con un volume di circa 131.200 m³ ed il corpo a Sud della linea alta velocità ("RSI2") con volume complessivo di circa 399.450 m³

    Drenaggio orizzontale sul fondo discarica, accumulo in vasca di stoccaggio ed invio tramite autobotte ad impianto di trattamento.

    Il rifiuto collocato in discarica è a matrice inorganica (rifiuto proveniente dal ciclo di trattamento svolto presso l'impianto "Soliroc") e che non è dunque sorgente di biogas o di gas di discarica.

    Il fondo e le pareti dell'invaso non sono stati dotati di sistemi di impermeabilizzazione artificiale, mentre è stato rivestito con telo impermeabilizzante il drenaggio del percolato.
    Per quanto riguarda la formazione geologica naturale si tratta di depositi coesivi di natura prevalentemente limoargillosa. In fase di approvazione del piano di adeguamento, come consentito dalla DGR 1530/03, è stata presentata una valutazione del rischio attraverso il confronto tra lo stato di fatto (ovvero le caratteristiche che possiedono gli invasi esistenti) e la barriera di confinamento prevista dal D.lgs. 36/03 che ne ha permesso l'approvazione sulla base di conformità per equivalenza.

    Il progetto di sistemazione finale è stato realizzato in conformità alla normativa vigente e la copertura sommitale della discarica si compone sostanzialmente dei seguenti strati a partire dall'alto verso il basso:

    • Terreno vegetale 100 cm;
    • Strato drenaggio acque meteo in materiali inerti 50 cm;
    • Strato impermeabile in argilla 50 cm.

    Le matrici ambientali e le emissioni monitorate quale sorveglianza ambientale sui potenziali impatti della gestione operativa della discarica sono:

    • acque meteoriche di dilavamento superficiale;
    • acque di falda;
    • acque superficiali;
    • percolato;
    • qualità dell'aria;
    • Monitoraggio rumore.
Mappa
Condividi