Logo stampa
800 185 075 800 185 075

Impianto di selezione e recupero di Mordano

Via Selice 12/A, Mordano (BO)

  • 1 / 1   Dettaglio impianto

Impianto di stoccaggio, selezione, trattamento e recupero di:

  • Rifiuti Solidi Urbani (derivanti dalla raccolta differenziata della frazione mono e multimateriale secca effettuata dai Comuni)
  • Rifiuti Speciali non pericolosi (provenienti da attività produttive artigianali ed industriali)

Pagina aggiornata al 1 luglio 2015

 
    Potenzialità annua di trattamento
    67.500 ton/anno
    Tipologia di rifiuti ammessi all'impianto
    Scarti di imballaggi in carta, cartone, vetro, plastica, lattine, legno, materiali ferrosi, materiali misti, ecc.
    Destinazione successiva dei rifiuti
    • Consorzi del recupero: CONAI (COMIECO, COREVE, RILEGNO, COREPLA, CIAL)
    • Impianti di recupero materia: carta, vetro, legno, plastica, alluminio, ecc. Le frazioni merceologiche omogenee ottenute una volta pressate, confezionate in balle oppure stoccate in appositi container, vengono conferite ad impianti terzi o come materia prima secondaria/prodotti commercializzabili o come rifiuti destinati ad altri impianti di recupero.
    Linee di trattamento
    2
    Efficienza di recupero
    55% - 60%

    I rifiuti in arrivo all'impianto vengono scaricati nelle apposite aree coperte ove vengono effettuati i controlli di conformità. Successivamente vengono stoccati in cumuli in attesa di essere inviati alle relative linee di trattamento.
    L'impianto è dotato di due linee separate di trattamento:

    • linea di selezione automatica del multimateriale e successiva riduzione volumetrica delle frazioni monomateriali separate o ricevute direttamente come tale previo controllo qualità
    • linea di riduzione volumetrica del monomateriale previo controllo qualità

    La linea di selezione automatica è costituita da un nastro trasportatore, da un vaglio vibrante per rimuovere le frazioni di materiale di piccole dimensioni e dal soppalco di selezione su cui stazionano gli operatori per la cernita manuale ed il successivo invio ai silos di raccolta nelle singole tipologie di materiali omogenei.
    Dai silos di raccolta i materiali vengono inviati alla pressa in grado di confezionarli in balle per il successivo recupero/riutilizzo; il residuo della selezione, dopo l'estrazione delle frazioni ferrose, viene avviato al recupero per la produzione di Combustibile Solido Secondario o al recupero per la produzione di energia o allo smaltimento finale in discarica controllata.
    La linea di riduzione volumetrica è costituita da un nastro trasportatore che alimenta una pressa imballatrice.

    Sulla copertura del fabbricato è installato un impianto fotovoltaico semi-integrato di 1.400 m².
    L'impianto fotovoltaico ha una potenza di 198,03 kWp e fornisce una quantità di energia pari al 60% del fabbisogno annuale del sito.

     
Mappa
Condividi