Logo stampa
Seguici su YouTube

Termovalorizzatori

 

Termovalorizzazione - metodo di Trattamento Rifiuti Solidi Urbani e Rifiuti Speciali

Un impianto termovalorizzatore di ultima generazione è oggi una risorsa per il territorio che lo ospita. Basato sul concetto di "Waste to Energy", il termovalorizzatoretrasforma i rifiuti in energia, dando valore al calore derivato dalla combustione dei rifiuti.
In linea con il "Testo Unico Ambientale" (Decreto Legislativo 152/2006), Herambiente ha investito sempre maggiori risorse per sviluppare impianti in grado di ottimizzare lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei rifiuti speciali, ricavando da essi energia pulita, in maniera sicura e senza rischi per i cittadini.

Attualmente, Herambiente gestisce 10 termovalorizzatori sul territorio italiano e serve complessivamente un bacino d'utenza di oltre 3 milioni di abitanti. Gli impianti si fanno carico del trattamento dei rifiuti solidi urbani e speciali, e del loro recupero/smaltimento. L'energia elettrica ricavata viene trasferita alla rete nazionale, mentre il calore passa alle utenze vicine all'impianto, attraverso canali di distribuzione opportunamente dimensionati.

04/06/2019 - TG2 - Termovalorizzatore di Pozzilli aperto al pubblico

Tutti gli impianti operano nel pieno rispetto delle normative vigenti e sono soggetti a controlli delle emissioni periodici ed estremamente accurati.
I percorsi guidati che permettono ai visitatori di scoprire in prima persona i meccanismi di funzionamento dei termovalorizzatori, rappresentano la volontà di Herambiente di operare sempre in totale trasparenza e in collaborazione con le istituzioni, mettendo sempre al primo posto la salute dei cittadini.
Sul sito Herambiente, in un'apposita sezione, è possibile consultare i dati relativi alle emissioni dei termovalorizzatori, aggiornate in tempo reale.

I video pubblicati in questa pagina, inoltre, sono un ottimo approfondimento per avere maggiori informazioni sui termovalorizzatori Herambiente e sulle tecniche di smaltimento dei rifiuti solidi urbani e dei rifiuti speciali.

Condividi