Logo stampa
NOTIZIE

Herambiente ottiene la menzione speciale al Premio Innovatori Responsabili 2017

Herambiente ottiene la menzione speciale al Premio Innovatori Responsabili 2017

Il 6 dicembre 2017 presso Florim Ceramiche Spa di Fiorano Modenese (MO) si è tenuto l'evento finale del Premio ER.Rsi Innovatori responsabili – 3° edizione 2017, un concorso istituito dalla Regione Emilia-Romagna con lo scopo di promuovere le esperienze più significative realizzate dalle imprese che operano in Emilia Romagna per lo sviluppo sostenibile e per l’attuazione degli SDGs -Sustainable Development Goals indicati dall'Onu.

 


Herambiente ha partecipando con il progetto "Dalla raccolta differenziata dell'organico al biometano" ottenendo la menzione speciale nella categoria Imprese con più di 250 dipendenti: "L'azienda si muove con precisone all'interno di un percorso di sostenibilità che comprende anche la scelta di ammodernare un impianto già esistente, senza consumare altro suolo. In sintesi, l'azione intrapresa è caratterizzata positivamente da: aumento della raccolta di rifiuti, aumento dell'offerta di combustibile rinnovabile, salvaguardia dell'aria e del suolo".

Obiettivi del Progetto: creazione di un ciclo virtuoso che parte dalle famiglie con la raccolta differenziata e torna al territorio, con la produzione nell’impianto di S. Agata Bolognese di biometano. Questo sarà immesso rete gas o alimenterà i mezzi del trasporto pubblico della provincia. Entro il 2018 il progetto impiantistico, realizzato all'interno del sito di compostaggio già presente e attivo, senza ulteriore consumo di suolo, sarà terminato.

Soluzione proposta: grazie all'implementazione delle migliori tecnologie di digestione anaerobica e upgrading, si produrrà gas naturale con una percentuale di metano superiore al 95% senza rinunciare al recupero di materia e alla produzione di compost. L'impianto, per un investimento di circa 30 milioni di euro su un sito già esistente tratterà 135.000 tonnellate annue di rifiuti organici della raccolta differenziata e di verde e potature, ricavando a regime ogni anno 20.000 tonnellate di compost e 7,5 milioni di metri cubi di biometano, ed evitando un utilizzo di combustibile fossile pari a oltre 6.000 tonnellate equivalenti di petrolio annue pari a 14.600 tonnellate di CO2 evitate.

Maggiori informazioni sul progetto disponibili alla pagina www.biometanohera.it.

 
Condividi