Logo stampa
FOCUS

Alla scoperta di Aliplast, la nuova arrivata in casa HERAmbiente

NEWS

 

È stata completata la prima fase dell’acquisizione da parte di Herambiente, società del Gruppo Hera leader nel trattamento e recupero dei rifiuti, della trevigiana Aliplast, primaria realtà nel riciclo della plastica.

 
Aliplast
 

L’operazione ha visto ad aprile l’acquisto del 40% delle azioni della società, un ulteriore 40% verrà acquistato entro marzo 2018, mentre il restante 20% entro giugno 2022. Il Gruppo Hera si conferma così fra i principali attori in Italia del riciclo e sviluppo dell’economia circolare, un nuovo paradigma che chiude il cerchio tra consumo e produzione.

Fondata nel 1982 da Roberto Alibardi, con sede principale a Ospedaletto di Istrana (Treviso), Aliplast si posiziona fra le eccellenze nazionali operanti nella raccolta di rifiuti industriali plastici e nel riciclo e produzione di polimeri rigenerati, con oltre 80.000 tonnellate di materie plastiche riciclate ogni anno. Si tratta della prima realtà in Italia a raggiungere la piena integrazione lungo tutto il ciclo di vita della plastica: dai servizi ambientali di gestione e raccolta di scarti industriali fino alla produzione e vendita sul mercato di manufatti e materiali da imballaggio, prodotti in plastica riciclata in proprio.

Questa importante operazione si inserisce nel percorso di ampliamento del perimetro societario avviato dal Gruppo Hera, che integra attori capaci di garantire alti livelli di eccellenza e innovazione. Ecco perché l’acquisizione di Aliplast contribuisce, di fatto, a incrementarne ulteriormente il valore, introducendo tra le file della multiutility una tra le società più all’avanguardia del settore dei rifiuti in termini di efficienza e in linea con i principi dell’economia circolare.

Il Gruppo Hera rilancia così lo storico impegno di riposizionamento dal trattamento al riutilizzo dei rifiuti e di ottimizzazione delle risorse: arricchendo e innovando la propria offerta commerciale si conferma tra le realtà più avanzate del settore, attraverso lo sviluppo di nuove iniziative di trattamento e recupero dei rifiuti.

Favorendo il riuso, il riciclo e il recupero della materia, Hera ha già raggiunto risultati che anticipano di un decennio gli obiettivi fissati dall’Unione Europea, ad esempio per quanto riguarda l’utilizzo della discarica per i rifiuti urbani, che nel 2016 si attesta al 7,6%, contro un obiettivo europeo del 10% al 2030. Inoltre nel riciclo, in particolare degli imballaggi, il territorio servito da Hera è in linea con i Paesi europei più virtuosi e raggiunge il 64% rispetto all’obiettivo europeo del 65% al 2025. L’obiettivo è di aumentare sempre di più anche il tasso di recupero dei rifiuti industriali e l’acquisizione di Aliplast va proprio in questa direzione.

 
Condividi