Logo stampa

Certificazioni/Registrazioni EMAS

Certificazioni/Registrazioni EMAS Herambiente

 

Le certificazioni in capo ad Herambiente e alle sue società controllate rispondono a norme volontarie, riconosciute a livello internazionale, come quelle emanate dalle ISO (International Organization for Standardization) per la 14001, la 9001, dal BSI (British Standard Institution) per la 18001, e comunitarie nel caso dell'EMAS, che si esplica attraverso uno specifico strumento legislativo rappresentato dal Regolamento CE 1221/2009.

Le norme stabiliscono i requisiti che un’organizzazione deve rispettare per l’implementazione di un sistema di gestione della qualità (UNI EN ISO 9001), ambientale (UNI EN ISO14001), e della sicurezza e salute dei lavoratori (OHSAS 18001).

Già dal 2003 la Divisione Ambiente* di Hera Spa intraprende un percorso di progressiva certificazione ISO 14001 degli impianti in gestione, che viene successivamente inserito nel più ampio progetto di certificazione dell’intero Gruppo Hera.

Nel 2005 sempre sotto la regia di Hera Spa - Divisione Ambiente nasce anche il “Progetto EMAS”, mirato alla progressiva registrazione EMAS dei siti impiantistici in gestione.

Con la nascita di Herambiente i percorsi di certificazione e registrazione hanno trovato naturale prosecuzione nella nuova società.

Attualmente Herambiente e le sue società controllate sono certificate ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001 mentre i siti registrati EMAS sono 19 corrispondenti ad oltre 30 impianti di gestione rifiuti di Herambiente, a cui si aggiungono anche i siti registrati EMAS delle società controllate del Gruppo.

Herambiente ha ottenuto nel 2009 anche l'attestazione SOA per l'affidamento dei lavori pubblici, relativamente alle categorie OG12, OS14 rispettivamente con la classifica VIII e VIII.

Herambiente ha inoltre ottenuto nel 2018 la certificazione di sostenibilità del biometano prodotto per uso autotrazione presso il sito di Sant'Agata Bolognese, secondo lo "Schema Nazionale di Certificazione dei Biocarburanti e dei Bioliquidi".

Ogni singolo metro cubo di biometano avrà una sua origine, un luogo di provenienza e le caratteristiche del rifiuto dal quale è stato ricavato, a garanzia della massima trasparenza del processo di produzione, quale risultato del sistema di tracciabilità e di bilancio di massa implementato in accordo allo Schema Nazionale sopraccitato.

L’impegno della struttura “Qualità Sicurezza Ambiente” si esplica nel mantenimento e nella progressiva implementazione delle certificazioni in capo ad Herambiente e alle sue società controllate al fine di adottare tutti gli strumenti necessari per garantire la correttezza delle procedure, dei processi produttivi e della tracciabilità del rifiuto gestito oltre che per contribuire alla protezione dell’ambiente, delle risorse e della salute e sicurezza dei lavoratori.

Si segnala, infine, che da settembre 2018, il Laboratorio interno della sede di Santa Croce sull'Arno (PI), entrato in Herambiente Servizi Industriali S.r.l, a seguito della fusione per incorporazione di Waste Recycling con efficacia dal 1° luglio 2019, ha conseguito l'accreditamento ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

Il laboratorio della società controllata Herambiente Servizi Industriali, mediante l'accreditamento, comprova le proprie competenze nella gestione dei metodi di prova, della strumentazione, dell'elaborazione dei dati e della documentazione.

I rapporti di prova relativi a campioni di varie matrici ambientali (acque reflue, rifiuti, terreni contaminati) portano il marchio ILAC ACCREDIA.
Il Laboratorio di Analisi Herambiente Servizi industriali è accreditato con il numero ACCREDIA n. 1721L. (si veda link in fondo alla pagina).

*La Divisione Ambiente del Gruppo Hera è confluita in Herambiente dal 1 luglio 2009

 
 
Condividi