Logo stampa
NOTIZIE

A Ferrara un convegno sui fertilizzanti ottenuti dall'organico

A Ferrara un convegno sui fertilizzanti ottenuti dall'organico

Venerdì 1° aprile, Herambiente con la  Fondazione Navarra Università di Bologna ed  Enomondo presentano i risultati di una sperimentazione quadriennale sull’efficacia dei fertilizzanti prodotti nel segno dell’economia circolare. Si terrà, presso il Centro Didattico della Fondazione Alessandro Navarra, il convegno dal titolo “Sostanza organica: il baricentro sostenibile tra suolo, produzioni e tecnologie innovative per le aziende agricole”.

Interverranno, tra gli altri:

  • Rinaldo Argentieri, Prefetto di Ferrara
  • Irene Priolo, Assessore all’ambiente, difesa del suolo e della costa, protezione civile Regione Emilia-Romagna
  • Paolo Calvano, Assessore al Bilancio, Personale, Patrimonio e riordino istituzionale Regione Emilia-Romagna
  • Filippo Brandolini, Presidente Herambiente
  • Nicola Gherardi Ravalli Modoni, Presidente Fondazione per l’Agricoltura Fratelli Navarra
  • Gianni Michele Padovani, Presidente Provincia di Ferrara
  • Paolo Lupini, Sindaco del Comune di Voghiera (FE)
  • Paolo Govoni, commissario straordinario della Camera di commercio di Ferrara
  • Lucio Bottarelli, Responsabile servizio Agricoltura Sostenibile Regione-Emilia Romagna.

Sarà possibile seguire il convegno in streaming, dalla pagina Facebook di Fondazione Navarra ( https://www.facebook.com/fondazionenavarra).

L’evento sarà l’occasione per esporre i risultati di una sperimentazione quadriennale avviata nel 2019 da Herambiente, Enomondo, Fondazione Navarra e Università di Bologna, e giunta ora al termine, per studiare le potenzialità di fertilizzanti ottenuti dal recupero di materiali biodegradabili su colture estensive e sulla fertilità del suolo.

I partner della sperimentazione
In particolare, i fertilizzanti oggetto della sperimentazione sono stati prodotti da Herambiente ed Enomondo, attraverso processi di riciclo dei materiali organici provenienti dal contesto urbano, dalla raccolta differenziata e dalle produzioni agroalimentari. Essi sono stati impiegati nella rotazione agronomica quadriennale tipica del territorio agricolo ferrarese secondo uno schema sperimentale classico, confrontato con la conduzione agronomica ordinaria. Questi fertilizzanti sono poi stati utilizzati nel blocco sperimentale di terreni della Fondazione Navarra, che ha operativamente eseguito le prove e i rilievi sulle colture. Il Dipartimento DISTAL dell’Università di Bologna, infine, ha agito come responsabile scientifico delle prove e ha eseguito le analisi chimiche su terreni e fertilizzanti.

 
Condividi